Studio SMA e il Tiramisù: la Sostenibilità Ambientale nel processo di valorizzazione del brand come identità territoriale

Sabato 4 e Domenica 5 Novembre 2017, a Treviso, si è tenuta la Tiramisù World Cup, un evento di portata mondiale volto a scoprire quale fosse la ricetta del Tiramisù più buono del mondo.

720 partecipanti da tutto il mondo in 7 location nell’area trevigiana, una giuria di 4 persone ogni 15 partecipanti e migliaia di visitatori e curiosi.

Venerdì 3, Studio SMA ha partecipato alla conferenza "Il valore del brand nello sviluppo di progetti turistici" tenutasi nella Sala degli Affreschi di Palazzo Rinaldi a Treviso, un meeting tra istituzioni e addetti ai lavori in fase di preapertura del Mondiale.

Durante la conferenza si è spiegato il valore aggiunto e la sfida della manifestazione: la valorizzazione turistica di un territorio utilizzando come volano dei brand locali di sicura presa.

Esiste un’antica diatriba su chi sia il vero ideatore del Tiramisù, se ne reclama la paternità dal Sudamerica all’Europa, ma i pretendenti più accreditati sono i Trevigiani ed i Friulani, con gli abitanti della Marca in testa; infatti Storia vuole che il famoso dolce sia nato in un posto ben preciso: il ristorante Le Beccherie che l’ha inserito ufficialmente nel menù nel 1972 e nel 2010 ne ha depositata la ricetta.

L’idea di fondo è valorizzare sia il dolce che il territorio, nello specifico l’area attorno al fiume Sile, partendo da un dato evidente: il Tiramisù non ha bisogno di presentazioni. Infatti una ricerca presentata in apertura da Debora Oliosi conferenza ha evidenziato come il Tiramisù, soprattutto nel periodo natalizio, sia una delle keyword più ricercate nei motori di ricerca, più ricercata persino della parola Prosecco.

Allora perché non dare un’identità precisa al famoso dolce legandolo al suo luogo di provenienza?

Il turismo enogastronomico negli ultimi anni attira visitatori da ogni parte del mondo verso ogni parte del mondo, e questo è un ottimo pretesto per far conoscere i territori legati a certi cibi e vini. Ma anche i Brand affermati attirano visitatori, infatti alla conferenza Fabio Fabbri ha presentato un progetto già in essere che porta visitatori a Modena e Maranello sul volano del marchio Ferrari e del nome del tenore Pavarotti.

Si è discusso anche di quanto siano importanti i dati provenienti da un corretto monitoraggio della rete internet: Nicola Grassetto ha spiegato come con i giusti strumenti si possa stimare statisticamente quale sia l’interesse verso un certo luogo e il periodo più probabile di affluenza. Ma non solo: si possono stabilire anche le composizioni dei nuclei dei viaggiatori, per quanto tempo hanno intenzione di fermarsi e cosa preferirebbero vedere, visitare o assaggiare.

Tutto ciò nell’ottica di organizzazione turistica ha una rilevanza enorme: sapere in anticipo i tempi e modi di afflusso permette di poter organizzare e preparare per tempo tutta una serie di servizi ed intrattenimenti con un dettaglio impensabile fino a qualche anno fa.

La creazione di un evento come la Tiramisù World Cup ha funzionato da innesco per favorire l’afflusso verso Treviso, mettendo un dolce a servizio di un territorio.

Studio SMA è stato invitato per parlare della Sostenibilità Ambientale di un Evento Mondiale perché se è vero che far conoscere un territorio è importante, ancora più importante è preservare e proteggere quel territorio: un maggiore afflusso di persone porta a maggiori consumi e a maggiori emissioni di anidride carbonica in atmosfera. Compensare le emissioni secondo uno standard ben preciso come è stato fatto ad esempio per i Mondiali di Karate Shotokan WSKA2017 fa in modo di prendersi cura del territorio due volte: facendolo conoscere e proteggendolo dai danni che provocano inquinamento ed effetto serra, in particolare neutralizzando gli impatti con un effetto di compensazione volto a generare benefici che si moltiplicano nel tempo

Condividi questo articolo